Armando

Mi chiamo Armando
Un giorno andai a fare un tatuaggio. Non ricordo nulla, tranne il fatto di stare in un corridoio buio e vedere ai miei lati, ricordi vividi della mia vita. Poi vidi un po di luce, volevo andarmene da quel posto buio, provai ad andare verso la luce ma non ci riuscivo, piu ci provavo e piu il mio fisico si stringeva come se non avessi scheletro. Improvvisamente sentii freddo, mi risvegliai e c'era il tatuatore che mi bagnava con acqua ghiacciata. Domandai dove stavo, cosa mi era successo. Lui mi disse che mentre mi faceva il tatuaggio, mi ero irrigidito, avevo le pupille dilatate e mi stavo ingoiando la lingua. Lui me la tirava, infatti ricordo di avergli morsicato la mano. Non so cosa mi sia successo, ma credo che non oltrepassando quella luce, forse non era ancora il momento di morire.

Info

NDE Italia vuole essere una risorsa in Italiano su un argomento molto discusso e diffuso nel resto del moldo

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.