Alessio

Ero bimbo, 7 anni circa. Sono andato con la mia famiglia a trascorrere una giornata al ruscello ,vicino al paese dove abitavo.
Stavo giocando a saltellare sui massi che attraversavano la riva, quando sono scivolato. La corrente era forte, mi sono aggrappato ad uno dei massi.
Non avevo battuto e non avevo perso conoscenza, e la testa era fuori dall'acqua, quindi respiravo.
Ad un certo punto non ero più lì, o meglio ero lì, ma non vedevo più l'acqua, il paesaggio; non avevo paura, ero come in un altra dimensione.
Vidi trascorrere la mia breve vita come se fosse stato un film, come in un cineproiettore, alcune immagini di me e dei miei genitori. 

Ad un certo punto mia sorella, così mi raccontarono, mi afferrò per un braccio e mi tirò su, e tutto tornò "normale".
Non avevo, vista la mia giovanissima età, mai sentito parlare di queste cose, quindi escludo condizionamenti psicologici.
Da adulto ho letto del fenomeno e la mia esperienza in parte l 'ho ritrovata in molte altre.
Ci sono delle anomalie: non ero in pericolo di vita, non avevo avuto traumi, e non avevo problemi di respirazione. Come mai ho lo stesso avuto una NDE?

Forse basta che ci sia un reale, concreto rischio? Basta che si sia ad un bivio vita\ morte?
Durante l' esperienza non ho avuto nessuno che mi sia venuto incontro, o almeno non l' ho percepito chiaramente come leggo in altri racconti.
Ricordo che ero in un posto senza giudizio, senza domande. Difficile da spiegare. Grazie per l' attenzione.

Info

NDE Italia vuole essere una risorsa in Italiano su un argomento molto discusso e diffuso nel resto del moldo

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.